Bonus facciate 2021: la nuova guida

bonus facciate 2021

Bonus facciate 2021: la nuova guida 2021

Tra gli obiettivi dell’ Agenzia delle Entrate c’è quello, come normale che sia anche per il bonus facciate 2021, di fornire chiarimenti anche di tipo operativo sulle normative e sulle modalità per accedere alle singole agevolazioni fiscali. 

Mi chiamo Luigi Sghinolfi e sono un Consulente Immobiliare Esperto con alle spalle oltre 15 anni di esperienza.

La mia è un’agenzia immobiliare innovativa che si affida alla tecnologia e alle migliori prassi di riferimento in ogni singola fase del processo di vendita di un immobile.

Questo ci permette di garantire ai nostri clienti una corretta valutazione immobile e di conseguenza di vendere casa bene, ovvero alle migliori condizioni di mercato, in tempi rapidi e comunque concordati e definiti e in totale sicurezza e trasparenza a tutela delle parti. Abbiamo analizzato e scomposto ogni singola fase del processo di vendita ed abbiamo inserito le migliori soluzioni in ogni singolo passaggio, anche in termini di promozione e visibilità dell’immobile con la stesura di una piano di marketing e commerciale specifico per ogni immobile con tempi certi e definiti.

Di seguito i punti principali dell’ultima guida pubblicata, alla fine dell’articolo trovate comunque un link diretto alla guida completa per qualsiasi eventuale approfondimento.

Bonus facciate: che cos’è

Il bonus facciate è un’agevolazione fiscale (Irpef o Ires) introdotta con la legge di bilancio del 2020.

In quanto agevolazione fiscale, permette di

  • recuperare il 90% dei costi sostenuti durante il periodo 2020 – 2021;
  • senza limite massimo di spesa.

Bonus facciate: criterio di riparto

La detrazione viene spalmata 10 quote annuali di pari importo.

Bonus facciate: zone destinatarie dell’agevolazione

Gli immobili su cui si realizzano lavori devono essere contenuti nelle zone A e B o in zone soggette a regolamenti edilizi comunali.

Bonus facciate: soggetti destinatari dell’agevolazione

I soggetti destinatari possono essere

  • persone fisiche;
  • enti pubblici o privati che non svolgono un’attività commerciale;
  • società semplici;
  • associazioni tra professionisti;
  • contribuenti che possiedono un reddito d’impresa.

Bonus facciate: interventi ammissibili

Gli interventi che sono ammessi per recupero o restauro della facciata esterna sono:

  • pulitura o tinteggiatura esterna sulle strutture opache della facciata;
  • interventi su balconi, ornamenti e fregi;
  • su strutture opache verticali della facciata o che interessano il 10% dell’intonaco della superficie;
  • le facciate laterali di un edificio;
  • le due pareti laterali;
  • sulla facciata interna dell’edificio;
  • sulla facciata visibile dal chiostro.

Bonus facciate: modalità corrette di pagamento delle spese

Per ottenere la detrazione fiscale al 90% è necessario realizzare il pagamento tramite bonifico bancario per detrazione fiscale e all’interno devono essere presenti:

  • causale bonifico;
  • codice fiscale beneficiario;
  • partita iva o codice fiscale del soggetto verso cui si effettua il bonifico;

Come sopra indicato potete consultare direttamente la guida ufficiale e completa dell’Agenzia delle Entrate, clicca qui

Partecipa alla discussione

Confronta gli annunci

Confrontare
Apri chat
1
Possiamo aiutarti?
Ciao 👋
Come possiamo aiutarti?